MENU

Studio PRIMA BIO

CITTÀ: Agro di Rignano Garganico, Contrada Villanova (FG), Italia
COMMITTENTE: Prima Bio Società Cooperativa arl
TEAM: Cesare Corfone, Luciana De Girolamo, Marco Vincenzo Manduzio, Mario Danilo Carella, Angela Pia Russo, Angelo Salvato, Bianca Santoli, Alessandra Malerba, Lina Casiero, Alfonsina Ippolito
DESTINAZIONE D’USO: Azienda agricola
ANNO: 2017

Immersi nella splendida cornice del Parco Nazionale del Gargano, alle pendici della collina dove sorge il piccolo paese di Rignano Garganico nasce l’azienda agricola PRIMA BIO che in quasi venti anni dalla sua fondazione, è riuscita a diventare un’importante eccellenza pugliese nella produzione, selezione, confezionamento e commercializzazione dei prodotti derivanti da agricoltura biologica. L’utilizzo di tecniche ecosostenibili nei processi di lavorazione ha permesso la crescita dell’azienda proiettandola, nel mercato nazionale e internazionale, verso un concetto di industrializzazione di tipo SMART, attento all’ambiente e all’uso razionale di materiali e risorse. In linea con i principi sposati dall’azienda, il progetto STUDIO PRIMA BIO sviluppa il suo intervento ad una duplice scala e funzione progettuale: MASTERPLAN è un progetto teso alla riorganizzazione logistica e riqualificazione paesaggistica di tutti gli spazi aperti dell’azienda; QUARTAGAMMA è il progetto di restyling e riqualificazione energetica del più importante edificio aziendale, al cui interno si prevede anche la realizzazione degli uffici direzionali e di un’area di rappresentanza aperta al pubblico.

MASTERPLAN. All’interno di una complessa struttura industriale già esistente e ampiamente consolidata, caratterizzata da numerosi edifici ramificati all’interno di un’area di circa 3.5 ha, l’intervento urbano si concretizza nel tentativo di riorganizzazione di spazi e percorrenze. La diversificazione dei mezzi di trasporto e di lavoro -auto, tir e trattori- che insistono nell’area sono discriminante principale dei tre percorsi carrabili che disegnano l’intero lotto.
Il primo percorso, dedicato alle auto, attraversa tutta l’area seguendo un’importante asse viario commerciale con l’idea di fiancheggiare tutti gli edifici produttivi e amministrativi più rilevanti e di definire le 4 strategiche zone di parcheggio per fattori, dipendenti e clienti. Il secondo percorso, dedicato ai tir, si mescola con quello delle auto nel tratto iniziale dell’asse commerciale per dividersi da questo all’altezza dell’edificio QUARTAGAMMA e seguire l’iter produttivo di pesa, stoccaggio bins, carico e scarico di prodotti e imballaggi. Il terzo percorso, con ingresso adiacente e separato rispetto ai primi due, è pensato per i trattori e destinato al deposito e rimessaggio di tutte le attrezzature idonee alla coltivazione. Una doppia recinzione divide il percorso dei trattori dall’area asfaltata e dai campi sterrati rendendolo, di fatto, un filtro importante tra le due lottizzazioni. Due piazzali funzionali alla rappresentanza e alle attività di movimentazione dei tir sono costruiti in adiacenza agli edifici più significativi dell’area.

QUARTAGAMMA. L’intervento consiste in due puntuali operazioni progettuali: il restyling delle facciate del capannone, vera occasione per sottolineare il brand e i colori aziendali; la riorganizzazione su due livelli di uffici e servizi all’interno del blocco amministrativo e dirigenziale. Le finestre a nastro nella zona degli uffici, i pannelli delle pareti ventilate con montaggio a correre, il basamento continuo che ricorda il colore del pomodoro (produzione d’élite dell’azienda) e la lamiera forata in copertura che sottolinea la dimensione naturale e biologica di PRIMA BIO, sono gli elementi descrittivi dei prospetti principali che insistono sul concetto di orizzontalità del disegno architettonico. Al piano terra due ingressi dedicati dividono le attività amministrative da quelle produttive. L’ingresso di rappresentanza, introduce i clienti all’interno della reception finemente allestita da prodotti e attrezzature legate all’attività aziendale per proseguire con gli uffici di etichettatura, contabilità e servizi. Il percorso continua poi con quello dedicato ai lavoratori che possono beneficiare di spazi ricreativi e tecnici utili alle attività che precedono l’inizio del lavoro aziendale, come spogliatoi, spazi filtro e servizi vari. Al primo piano, raggiungibile attraverso una scala esterna il cui design evoca la foglia simbolo del brand aziendale, il progetto prevede l’allestimento dei nuovi uffici dirigenziali attraverso un corridoio centrale che li separa simmetricamente dalle stanze dedicate ai locali tecnici e servizi e dalla grande sala di rappresentanza.

Studio PRIMABIO 01
Studio PRIMABIO 02
Studio PRIMABIO 03
Studio PRIMABIO 04
Studio PRIMABIO 05
Studio PRIMABIO 06
Studio PRIMABIO 07
Studio PRIMABIO 08
Studio PRIMABIO 09
Studio PRIMABIO 10
Studio PRIMABIO 11
Studio PRIMABIO 12
Studio PRIMABIO 13

PDF